10 Dicembre 2010
Confidagri Veneto per l’emergenza Alluvione

Agli inizi di novembre parecchie aree della nostra provincia sono state interessate da alcuni eventi eccezionali, con danni purtroppo rilevanti anche al mondo agricolo. Attualmente quasi tutte le Banche del nostro territorio hanno attivato interventi straordinari per aiutare le imprese e le famiglie colpite dall’alluvione, principalmente con due modalità di intervento:
la sospensione per 12 mesi del pagamento delle rate dei mutui, per le famiglie e per le imprese;
un plafond per speciali finanziamenti, a sostegno delle imprese e delle famiglie da considerarsi come anticipi sui contributi che verranno concessi dalla Regione del Veneto a tassi particolarmente vantaggiosi. Ogni  Istituto di Credito (dando  molta pubblicità all’iniziativa) ha individuato prodotti specifici, per rispondere al meglio alle esigenze della propria clientela, con modalità burocratiche  di accesso al credito differenziate. Anche la Regione e gli Enti locali stanno predisponendo le modalità esecutive per il conferimento di contributi a fondo perduto o agevolato,  sui quali è possibile tramite le Banche richiedere degli anticipi. Per rispondere alle esigenze delle  imprese colpite è stato deciso dal nostro Confidi di rinunciare alle commissioni di istruttoria su tutte  le pratiche che riguardano le imprese danneggiate dall’alluvione, sia che si tratti di finanziamenti a breve termine (come l’anticipo dei contributi) che a medio lungo termine (finanziamenti o mutui per investimenti di ristrutturazione). Inoltre, stiamo valutando con la locale Camera di commercio di poter elevare fino al 70% la percentuale della nostra garanzia alle Banche,  per ottenere dalle stesse degli spread i più bassi possibile (con qualche Banca l’ipotesi si potrebbe assestare sullo 0,50%). Per meglio valutare assieme quale sia la forma più opportuna e conveniente  di finanziamento per affrontare la ristrutturazione della vostra azienda vi invitiamo a prendere contatto con il nostro segretario provinciale: Franco Mendo, allo 0444.189658 o al 334.6825975.